Recensione vPipe mini, la Pipa Pen Style di Vapeonly

Recensione vPipe mini, la Pipa Pen Style di Vapeonly

Vapeonly opera nel mercato dello svapo dal 2013 e solitamente si occupa di starter kit. Tuttavia, nel corso degli anni ha dato vita anche ad una linea di e-pipe (chiamate vPipe). Dispositivi piuttosto voluminosi, simili a pipe tradizionali, a volte alimentate addirittura da una Batteria 18650.

Non è questo il caso di vPipe mini, che è una e-pipe in formato pen style.

Il vPipe mini Kit contiene:

  • vPipe mini Battery
  • Atomizzatore vPipe mini
  • Cavo di ricarica USB
  • 2x O-ring di ricambio
  • Manuale
  • Certificato di garanzia

Specifiche vPipe mini

  • Dimensioni: 129 mm x 22 mm x 21,2 mm
  • Batteria: 360 mAh
  • Capacità: 1,5 ml
  • Resistenza bobina: 1,0Ω
  • Potenza: 11 W

Dispositivo

Vapeonly vPipe mini è disponibile in diverse colorazioni: legno, nero lucido, ottone e nero opaco. La porta di ricarica USB si trova sulla parte anteriore e il fornello termina con un disco di plastica che riporta il logo Vapeonly. La seconda parte del nome della casa produttrice sul logo è anche il LED.

Atomizzatore

Piccolo Atom in PCTG, con capacità di liquido di 1,5 ml e attacco 510.
Una pecca è l’assenza di Coil sostituibili, che lo classificano quasi tra i POD più che tra gli Atom. Quando si esaurisce la resistenza, infatti, bisogna cambiare l’intero atomizzatore.
Il Drip Tip è anche il tappo del tank e quindi è impossibile usarne di diversi.
Gli o-ring sono abbastanza fragili, ma per fortuna nella confezione ce ne sono due di riserva.

Riempimento del vPipe Tank

  • Svitare il Drip Tip dalla parte superiore dell’atomizzatore
  • Inserire la punta della boccetta di liquido tra la parete di vetro e il tank
  • Riempire con il tuo e-liquid preferito, facendo attenzione a non metterne troppo per far in modo che non fuoriesca quando si riavvita il Drip Tip
  • Lasciare riposare per 5-10 minuti

LED

Il LED – che ricordiamo è nella parola “only” del Logo presente sotto il fornello – si attiva durante la vaporizzazione.
Inoltre esso segnala al vaper varie funzioni di sicurezza:

  • Bassa tensione: quando la tensione scende al di sotto di 3 V, lampeggerà 10 volte e non si accenderà
  • Cortocircuito: Se rileva un cortocircuito, lampeggerà 5 volte
  • Protezione da sovraccarico: Se provi a svapare per più di 8 secondi, lampeggerà 8 volte e smetterà di erogare

Flusso d’Aria

Il flusso d’aria non è regolabile e questo ti dà una sorta di MTL abbastanza stretto. E’ possibile fare tiri polmonari solo lasciando entrare aria extra attorno al drip tip.

Ci sono, poi, altri problemi che riguardano il flusso d’aria e le metodologie di erogazione. Prima di tutto ci sono lievi perdite di liquido attraverso l’attacco 510 e attraverso il Drip Tip.
Poi non c’è aria che entra nella parte superiore dell’Atom. Questo fa sì che che si formino un sacco di micro bolle, che soffocano la resistenza.

Si può contrastare questo problema svitando leggermente il Drip Tip, facendo fuoriuscire l’aria in bolle.

Resa Aromatica

Piacevole sorpresa di gusto la vPipe mini, soprattutto con aromi fruttati o rinfrescanti.

Batteria

Potenza costante di 11 W, alimentata da una Batteria da 360mAh. Essendo un dispositivo piccolo, chiaramente, anche la batteria non ha una capienza super soddisfacente. Non va oltre la mezza giornata di uso regolare, con una ricarica abbastanza veloce (siamo intorno ai 45 minuti).

PRO vPipe mini

  • Sottile e abbastanza elegante (soggettivo!)
  • Buona resa aromatica

CONTRO vPipe mini

  • Si formano bolle d’aria nel liquido
  • Perdite di liquido dalla cavità 510
  • Liquido in bocca attraverso il Drip Tip
  • Batteria molto piccola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *