Cristalli CBD: cosa sono e come usarli

Diverse sono le forme in cui è possibile trovare sul mercato il CBD, il composto chimico della cannabis, detto anche cannabidiolo, che non ha effetti psicoattivi come il THC, ma anzi ha effetti benefici per la salute. Probabilmente, la forma più efficace di CBD è quella dei Cristalli, che si differenzia dalle altre forme perché riesce a mantenere le caratteristiche fisiche anche ad alte temperature (fino a 250°C).

Oltre al CBD, nei Cristalli è presente anche una piccola quantità di terpeni naturali della pianta, che hanno l’obiettivo di dare al prodotto un sapore e un profumo caratteristici di un estratto di cannabis.

 

 

COME USARLI
1) CUCINA

Uno dei modi in cui utilizzare i Cristalli riguarda la cucina. La preparazione di un dolce, per esempio, può prevedere l’aggiunta di cristalli di CBD in fase di impasto. In questo caso il componente della cannabis interagirà con il nostro organismo durante la digestione. 

2) SOTTO LINGUA
Altro modo per assumere CBD sotto forma di Cristalli è quello di metterli sotto la lingua per 60 secondi, prima di deglutirli. E’ consigliato assumerli, in questa modalità, tre volte al giorno.

3) VAPORIZZATI
C’è da dire che la maniera più indicata, efficace ed avvertibile è quella della vaporizzazione. Per questa modalità d’uso non basta una sigaretta elettronica qualunque, ma un vaporizzatore, in grado di tenere la temperatura sotto controllo, tra i 140 e i 180°C, affinché il processo avvenga in maniera corretta. Una temperatura eccessivamente alta, infatti, rischierebbe di bruciare i cristalli, mentre, al contrario, una temperatura troppo bassa non li scalderebbe sufficientemente. La vaporizzazione assomiglia ad un aerosol e viene sempre più spesso usata per il fumo elettronico, per evitare i pericolosissimi danni dati dalla combustione, del tutto assente in questo processo.

4) IN BASE
Un’ultima possibilità è quella di diluire i cristalli, rendendoli simili ad un liquido da svapo
Facendoci un giro sui forum che parlano di tale pratica, diverse sono le modalità di “preparazione” dei cristalli per svapare. La maggior parte delle persone che ne fanno uso consiglia di diluirli in glicole, scaldando la soluzione nel microonde per 20-30 secondi, per poi raffreddare con acqua fredda, ma c’è anche chi ha provato, con altrettanto successo, a diluire i cristalli in glicerina.
Svapare i cristalli diluiti dà lo stesso colpo in gola dei liquidi alla nicotina e porta rilassatezza, calma ed è efficace contro chi soffre di ansia.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *