Intervista ad EPIPE PADOVA dei fratelli Schiavon

Intervista ad EPIPE PADOVA dei fratelli Schiavon

Per la rubrica “INTERVISTE ECIG RECENSIONI” incontriamo i primi negozianti di una lunga serie, i fratelli Matteo ed Andrea Schiavon proprietari dei negozi “Epipe” Padova.

Benvenuti su EgicRecensioni, ragazzi.
La prima domanda che voglio farvi è molto semplice: ci raccontate la vostra storia? Quando avete aperto il vostro primo negozio di sigarette elettroniche e, soprattutto, cosa vi ha spinti ad intraprendere un’attività in questo settore?

Matteo: Sull’onda del boom della sigaretta elettronica, avvenuto nel 2012, avendo perso il lavoro, decisi di intraprendere la carriera di imprenditore gettandomi a capofitto in questo settore. Nel gennaio del 2013 iniziai così una convulsa ricerca di affiliazione ai più grossi franchising esistenti, ma le richieste erano talmente tante che nessuna azienda era disponibile all’affiliazione. Dopo la firma del contratto iniziai il 1° maggio 2013 la “grande avventura” con Epipe Padova. Con caparbietà ho resistito e nel 2015, grazie all’arrivo di prodotti di maggiore qualità e dei primi “liquidi americani” sono stato il primo a Padova a gettarsi a capofitto in questo “nuovo mercato” caratterizzato da prodotti a tiro polmonare.
Monopolizzai, così, il mercato padovano e riuscii ad assumere il primo dipendente. I fatturati erano davvero elevati ma quello che mancava al mercato di allora era un’identità precisa.

Epipe Padova

Monopolizzai, così, il mercato padovano e riuscii ad assumere il primo dipendente. I fatturati erano davvero elevati ma quello che mancava al mercato di allora era un’identità precisa.

Questo periodo di grandi nuvoloni si attenuò nel 2016, anno in cui si iniziò a creare un’ identità di settore e finalmente la sigaretta elettronica divenne veramente uno strumento per vincere la dipendenza dal fumo di tabacco. Tra incertezze normative e fiscali il mood diventò “la sigaretta elettronica è il modo migliore per smettere di fumare, più sicura del 95% rispetto a quella tradizionale”. Sempre più convinto dell’utilità e dell’efficacia della sigaretta elettronica e di un mercato oramai in fase di maturazione, con mio fratello Andrea decisi di aprire il secondo Epipe Padova in pieno centro. Grazie alla reputazione ormai maturata negli anni il nuovo negozio “decollò” da subito regalando grandi soddisfazioni e aiutando così centinaia di persone a liberarsi dalla dipendenza da tabacco.

Nel 2018, il “polmonare” diventò una piccola nicchia di mercato e decidemmo così di rinnovare il negozio offrendo ai clienti un negozio di maggiori dimensioni e dedicato sempre più al mondo della salute.
Nel primi del 2019 abbiamo poi fatto un restyling anche del negozio nel centro e abbiamo provveduto all’installazione di un distributore automatico H24 presso il negozio della Guizza. Per il 2020 è prevista l’apertura di un nuovo negozio, che vogliamo definire “un po’ particolare”, diverso da tutti gli altri…

Per il 2020 è prevista l’apertura di un nuovo negozio, che vogliamo definire “un po’ particolare”, diverso da tutti gli altri…

Come avete deciso l’arredamento, e quindi lo stile, dei vostri negozi? Siete stati seguiti da dei professionisti o avete fatto tutto da soli?

Per la prima versione dei negozi ci siamo dovuti adeguare al layout deciso dal franchising Epipe, poi fallito nel dicembre 2013.

Per il rifacimento ci siamo affidati ad un famoso architetto.

In quanti lavorate nei vostri negozi?

5 persone full-time

Come vi rapportate con il cliente che entra per la prima volta nel vostro negozio e che non si è mai avvicinato alla sigaretta elettronica? Che tipo di percorso consigliate?

La consulenza inizia con un’intervista sulle abitudini di fumo, prosegue con un’attenta visita e successivamente, poi, si passa alla scelta della sigaretta elettronica e dei liquidi.
Guanciale + liquido tabaccoso con massimo 9 di nicotina è l’inizio del percorso della sostituzione della sigaretta con l’e-Cig. Alla fine ci si saluta consigliando un metodo di cessazione al cliente.

Epipe Padova

Il vostro negozio è sbilanciato in linea generale sul “polmone” o sulla “guancia”?

90% guancia, 10% polmone

Prevedete per il futuro una tendenza nazionale verso l’ MTL o il DTL?

MTL, senza dubbio.

Pensate che per il futuro i sistemi “chiusi” riusciranno a prendere piede come, ad esempio, in America, o credete che l’Europa rimarrà, come in Inghilterra, nettamente sbilanciata sul sistema “aperto”?

No, a meno di normative che ci obbligheranno al “sistema chiuso”, questo continuerà ad essere una piccola nicchia, la cui crescita sarà molto lenta.

Come decidete che nuovi  liquidi inserire nel vostro negozio? Provate sempre i prodotti prima di inserirli o se serve inserite dei prodotti “di moda” anche se non siete convinti della loro qualità?

La qualità e la sicurezza dei prodotti è sempre il primo driver che guida le nostre politiche di acquisto, sia che si parli di liquidi sia che si parli di hardware. Per quanto riguarda i liquidi cerchiamo sempre di selezionare liquidi italiani, anche se non manca qualche prodotto di moda, ma sempre di aziende note e di sicura qualità.

La qualità e la sicurezza dei prodotti è sempre il primo driver che guida le nostre politiche di acquisto, sia che si parli di liquidi sia che si parli di hardware.

Ora una domanda cattiva: una cosa che adorate di questo settore e una cosa che non riuscite a sopportare.

Adoriamo vedere tanti clienti che ritornano in negozio a dirci “ragazzi devo proprio ringraziarvi perchè grazie a voi sto riuscendo a smettere di fumare”.

Non sopportiamo i continui attacchi gratuiti e ripetuti da parte di media che cercano di infamare ingiustamente il nostro settore.

Non sopportiamo i continui attacchi gratuiti e ripetuti da parte di media che cercano di infamare ingiustamente il nostro settore. Odiamo inoltre “svenditori” e alcuni “colleghi” che con comportamenti poco etici rischiano di danneggiare l’immagine di un settore in cui crediamo profondamente.

Altra domanda cattiva… anzi tre! Il liquido o aroma rivelazione del 2019?

Tutta la linea Kreep e Pakalo.

Il liquido o aroma che vi ha stupito in termini di gradimento dei vostri clienti?

Per il 2019 la linea Kreep e Pakalo

Il liquido o aroma che non deve mai mancare nel vostro negozio?

Tutti quelli che abbiamo in griglia. I nostri segreti non te li diciamo.

Queste domande cattive mi piacciono e quindi continuo. Gli influencer in questo settore sono utili?

Non capisco cosa intendi. Utili a cosa?

Epipe Padova

Personalmente, seguendo la vostra pagina Facebook, ho visto gli incedibili risultati in termini di gradimento che avete ricevuto dai vostri clienti anche nel settore del CBD. In particolare, ho letto una storia davvero toccante che avete pubblicato qualche mese fa. Volete raccontarcela?

Di storie toccanti potremmo raccontartene a decine. Purtroppo ci troviamo di fronte tutti i giorni a persone con patologie particolarmente invalidanti (fibriomalgia, parkinson, alzhaimer, tumori etc.) e tutte degne dello stesso nostro interesse ed impegno. Toccare con mano il dolore altrui ti porta ad avere una sensibilità e un’attenzione al prossimo che mai avrei pensato di avere.
Un cliente che aveva perso il lavoro a causa dei suoi gravi problemi di dolore cronico con grosse difficoltà a deambulare e pesanti ritorsioni psicologiche in pochi mesi ha ripreso a muoversi liberamente riprendendo a lavorare e a sorridere alla vita e alla propria famiglia.

Progetti futuri?

Nuove aperture e un importante progetto che vedrà coinvolti speriamo molti player del settore.

Tra leggi, tasse e divieti ne abbiamo passate tante. Come vedete il futuro del settore in generale?

Un grosso problema che affligge i player di questo settore è proprio rappresentato dall’incertezza normativa e fiscale che impedisce la pianificazione di una precisa politica commerciale e di investimento.

Quello di cui sono certo è che possono rallentare lo sviluppo di questo settore ma non potranno in alcun modo fermarlo.

La sigaretta elettronica è il futuro e per questo investiamo piuttosto tranquillamente in questo settore senza tralasciare le altre nostre attività.

Ringraziamo i fratelli Schiavon di Epipe Padova per la grande disponibilità e invitiamo tutti i lettori di EcigRecensioni a visitare i punti vendita di Padova.


Epipe lo trovi in:

  • Via Conselvana Guizza, 36 (Zona Bassanello) Padova
  • Via Manin, 25 (Tra Piazza delle Erbe e il Duomo) Padova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *